I motori di ricerca più usati: Google sarà ancora il migliore al mondo?

Google sarà ancora il motore di ricerca più usato al mondo? Ad eccezione di Cina, Russia, Giappone e Corea del Sud dove il mercato è frammentato da realtà locali, nelle due Americhe e in Europa il risultato è netto: big G è il re incontrastato dei motori di ricerca. Nel 2017 sarà ancora così?

Esperti del settore si dividono e lanciano alcune ipotesi…andiamo a scoprire qualcosa in più sull’argomento.

Il miglior motore di ricerca? Le statistiche di ricerca dicono che Google piace al 95% degli utenti in Europa e al 75% negli Usa. Può bastare?

Sai quante ricerche vengono fatte su Google ogni giorno? Circa 3,3 miliardi!

Google rappresenta tra il 75% e l’80% del mercato negli Stati Uniti e in Sudamerica.

In Italia il dominio, analogamente come in tutta Europa, è assoluto: il 95% delle ricerche arrivano da Google. I principali motori di ricerca concorrenti, cioè Bing e Yahoo!, sono entrambi attorno al 2%. Questi dati statistici arrivano da una ricerca di Global Stats.

Diversa è la situazione in Cina, dove Baidu è il leader per le ricerche in rete con più del 60% degli utenti, con Quihoo in crescita fino al 25%. In Russia primeggia Yandex (tra il 55 e il 60%), con Google preferito da un’utenza più giovane anche per via di YouTube), in Corea Naver (oltre il 70%, Google ha appena il 3,5%).

Per Google nessun problema in vista?

Negli anni scorsi “big G” è stato in calo nel fatturato sul cost-per-click degli annunci, andando nel 2015 anche al di sotto del 75% delle “preferenze” degli utenti statunitensi, attestandosi al 74,8%. Certo, non un’ecatombe, ma i competitor stanno combattendo per rosicchiare fette di consenso.

I competitors come Yahoo ad esempio negli anni passati hanno combattutto anche stringendo accordi con i browser leader sul mercato per essere impostati come motore di ricerca predefinito.

La “scossa” più forte arriverà? Chissà, intanto però non c’è da star tranquilli.

I timori di Google

Google è ancora il motore predefinito da Safari, browser Apple. Ma non è solo una questione di alleanze. A Mountain View, talvolta inizia a serpeggiare il timore che Google abbia raggiunto il suo culmine in termini di innovazione. Questo sarebbe un problema a dispetto di competitor (Facebook, Twitter, Amazon su tutti) sempre più agguerriti.

C’è da sottolineare però che, a dare mano forte a Google, resta ancora il traffico su mobile. Qui il controllo della situazione è saldo e deriva dalla marea di smartphone Android venduta ogni anno.

Google rischia a breve un vero tracollo? Se dovessimo scomettere qualcosa diremmo di “no”, almeno nell’immediato. E’ ancora forte la sua autorevolezza.

Partita chiusa?

Tuttavia, la partita in atto non è finita, nè ha un’importanza da sottovalutare. Se consideriamo che in passato uno studio condotto dall’agenzia di relazioni pubbliche Edelman, sulla base di un campione di 27.000 intervistati, ha evidenziato come i motori di ricerca siano ritenuti più affidabilli dei media tradizionali, possiamo trarne le dovute considerazioni.

Cosa ne pensi? Google sarà ancora il motore di ricerca migliore e di gran lunga più usato anche nel 2017? Cosa accadrà nei prossimi mesi?

I motori di ricerca più usati: Google sarà ancora il migliore al mondo?
5 (100%) 1 vote

TORNA SU