SEO e Hosting: cosa influenza il posizionamento?

Effetti hosting sulla SEO

La scelta dell’hosting ha effetti sulla SEO di un sito web? La risposta è decisamente Sì. Lo spazio web presso cui andrai ad ospitare il tuo sito web rappresenta un fattore importante ed influenza il modo in cui esso andrà a posizionarsi sui motori di ricerca. Bada bene: scegliere una buona società di web hosting non garantisce una spinta nel ranking, ma significa evitare conseguenze anche molto significative. Pertanto, è necessario scegliere con attenzione e non basare la decisione solamente sul prezzo.

Fattori legati alle performance dell’hosting web possono variare in maniera significativa da un mese all’altro, ed è quindi è necessario controllarli regolarmente. Non appena si nota un problema su questi parametri è importante contattare immediatamente la tua società di web hosting, i quali potrebbero anche non conoscere il problema o semplicemente non occuparsi in tempi rapidi della faccenda. In tal caso bisogna stare molto attenti a chi ci si affida, poichè la rapidità e l’efficienza del servizio di assistenza è una delle caratteristiche fondamentali per una società di web hosting.

Fate attenzione quindi a quando vi legate ad un società fornitrice di spazio web a lungo termine. Se non vi fidate, scegliete magari di pagare mese per mese anziché 1 o più anni, in modo che non appena una società di hosting perde i suoi standard è possibile spostare il sito altrove. Se è stato firmato un contratto per un lungo periodo e si sta avendo problemi, a volte è meglio perdere del denaro e passare ad un altro hosting in ogni caso, piuttosto che fare danni a lungo termine sulla SEO del tuo sito web.

Diamo quindi uno sguardo nel dettaglio ai fattori legati al web hosting che possono influenzare il ranking del tuo sito web:

Uptime / Downtime

Per tempo di inattività si intende la quantità di tempo in cui il tuo sito web è inaccessibile a causa di problemi legati al server su cui è ospitato. Gli spider dei motori di ricerca passano a visitare il tuo sito più volte al giorno. Se visitano il tuo sito durante un periodo di inattività, registrano che è inaccessibile e passano al sito successivo. Se ciò accade ripetutamente, allora il tuo sito viene contrassegnato come inaffidabile e il ranking subisce una penalizzazione. I motori di ricerca non vogliono visualizzare siti inaffidabili in cima ai loro risultati poichè ciò viene poi a riflettersi anche sulla loro affidabilità se gli utenti cliccano su risultati legati ad un sito inaccessibile. Anche avere un 99% di uptime significa che, nel corso di un mese, il tuo sito sarà inaccessibile per circa 7 ore in totale. Idealmente, sarebbe indicato avere un sito web accessibile il 100% del tempo. Tuttavia, una certa quantità di tempo di inattività è inevitabile, anche su costosi piani di web hosting. Tuttavia, sarebbe ragionevole cercare un hosting che garantisca almeno un uptime del 99,9%, in modo da limitare al minimo i danni legati all’inaccessibilità.

Posizione del Server

Oltre ai fattori a cui abbiamo accennato, al fine di visualizzare i risultati di ricerca più pertinenti, i motori di ricerca devono valutare anche la posizione di un sito web al momento di decidere dove collocarlo nel ranking di una determinata query. Ad esempio, se l’utente che sta effettuando la ricerca si trova in Italia, i motori di ricerca visualizzeranno siti con base in Italia normalmente più in alto nei risultati di ricerca. Per determinare la posizione di un sito web, questi utilizzano una serie di indicatori, uno dei quali è l’indirizzo IP del tuo sito. Questo indirizzo IP viene assegnato al tuo sito in base alla posizione del server su cui è ospitato. Quindi, ospitare il tuo sito web su un hosting con i server in Italia dovrebbe tradursi in un ranking migliore per il tuo sito quando sono persone in Italia a cercare una determinata parola chiave. Il rovescio della medaglia è che quindi il sito avrà un ranking più basso nei risultati di ricerca quando la persona ricerca la stessa parole chiave in un altro paese. È ovviamente possibile posizionare bene il tuo sito web anche se è ospitato su server in altri paesi. Tuttavia, questo diventa un pò più difficile e non ha molto senso fare del lavoro extra quando può essere facilmente evitato.

Velocità

I motori di ricerca mantengono molta riservatezza riguardo i fattori che fanno parte del loro algoritmi, tuttavia, nel 2010 è stato esplicitamente dichiarato che la velocità con cui viene caricata una pagina è uno di quei fattori. Certo, è solo uno degli oltre 200 fattori di ranking, e quindi quasi certamente influisce in maniera circoscritta, ma è tuttavia un’aspetto importante a cui prestare attenzione.

Una velocità di caricamento più bassa rispetto alla media non è necessariamente colpa dell’hosting. Fattori on-page e configurazione non ottimale del tuo sito potrebbero essere la causa dei rallentamenti. Tuttavia, se sei sicuro che la configurazione tecnica del tuo sito è ottimale e ancora stai sperimentando scarsi tempi di caricamento, allora potrebbe essere necessario chiedere alla società di web hosting di spostare il sito su un altro server. Non è raro per un sito web condividere le risorse del server con centinaia di altri siti, e più siti ci sono su un server, più risorse quei siti utilizzano, fino a rendere più lento il caricamento del tuo sito. Spostando il sito su un server meno occupato, o anche su un server dedicato, la velocità di caricamento delle pagine web sarà immediatamente migliorata.

Tools di misurazione

È possibile controllare le performance e la velocità di caricamento di un sito web attraverso dei tool specifici. I più conosciuti sono :

 

SEO e Hosting: cosa influenza il posizionamento?
5 (100%) 2 votes

TORNA SU