SEO Off-Page: strategie per una buona ottimizzazione

seo-off-page

Fare ottimizzazione Off-site è un pò come promuovere il vostro sito su tutto il web. Lo scopo è quello di costruire la brand awareness, la popolarità del marchio, con lo scopo di far sì che i motori di ricerca considerino il vostro sito web una risorsa autorevole nel vostro settore.

Si tratta di un processo continuo e che va seguito nel corso del tempo, non un lavoro quindi da compiere una volta sola e poi lasciato a se stesso. Il metodo migliore per effettuare una buona ottimizzazione SEO off-page dipende dal settore in cui state operando e dal budget a disposizione.

Fare SEO off-site significa anche, se non soprattutto, portare visite sul vostro sito web, quindi anche senza andare direttamente ad incidere sull’indicizzazione del vostro sito e sui parametri tenuti in considerazione dai motori di ricerca. Per cui, se dovessimo indicare dei punti per una buona strategia off-page, tenendo conto di questa differenza, questi potrebbero essere i seguenti:

Con effetti diretti sull’indicizzazione

Outreach

Contattare aziende e blogger con siti web rilevanti nel settore (ma non concorrenti). Un link ad un vostro contenuto di valore può essere un ottimo plus.

Content Marketing

Contattare sempre blogger o aziende con siti web rilevanti e non concorrenti per pubblicare un vostro contenuto sul loro sito con link indirizzato al vostro sito web.

Comunicati stampa

Creare comunicati stampa con notizie e opinioni in merito agli sviluppi nel vostro settore, per poi distribuirli tramite canali online con link al vostro sito web.

Directory

Qui ci sono pareri contrastanti, ma siti di directoriy controllate manualmente e contenenti anche directory locali possono ancora essere utili.

Network di siti

Questo è un altro metodo su cui c’è dibattito, cioè creare una rete di siti web che trattino di sotto-settori del vostro sito principale. Questi dovrebbero fornire informazioni utili e link a siti web pertinenti (tra cui il vostro). Una buona prassi in questo caso è non avere più siti sulle stesso server, quindi con lo stesso IP.

Comment Marketing

Commentare articoli su siti e blog rilevanti. I commenti dovrebbero essere ben argomentati e possibilmente includere almeno una citazione del vostro sito web. I link sono generalmente no-follow, ma la citazione del vostro brand viene comunque rilevata dai motori di ricerca.

Forum Marketing

Essere un membro attivo di forum rilevanti per il vostro settore. Rispondere alle domande e dimostrare di essere fonte informata e autorevole può evitarvi un facile ban in caso facciate riferimento al vostro sito. Anche qui vale il discorso dei commenti per quanto riguarda i link, generalmente anche qui no-follow.

Senza effetti diretti sull’indicizzazione

Pay Per Click

L’uso di piattaforme a pagamento come Google Adwords o altre piattaforme come Facebook Ads permette di portare visitatori in maniera istantanea sul vostro sito. In questo caso è importante controllare e modificare continuamente gli annunci in modo da incrementare la percentuale di visitatori rispetto a quante volte viene visualizzato l’annuncio (CTR) e ridurre il costo del click.

Video Marketing

Creare video che forniscono informazioni e consigli sul vostro settore, dopodichè mettere in bella evidenza il vostro brand sui video e caricarli su siti di condivisione.

Content Marketing

Contenuti che facciano riferimento al vostro sito, presenti su altri siti web già autorevoli, possono essere anche una buona fonte di visitatori, pure senza un link diretto.

Commenti su Blog e Forum

Anche qui vale il discorso di cui sopra; anche senza link, citare il vostro brand come fonte autorevole può comunque portare l’utente a cercare il vostro brand e il vostro sito.

Social Network

Creare contenuti, offerte ed annunci che siano invitanti per gli utenti, possono portare semplicemente un like, ma anche una visita e una condivisione con amici e famigliari da parte del lettore.

Display advertising

Creare banner pubblicitari pubblicati su siti importanti del settore, migliorandoli con A/B test e cambiando l’offerta o il contenuto pubblicizzato.

Hai bisogno di altri consigli a riguardo? Contattami subito

SEO Off-Page: strategie per una buona ottimizzazione
Vota questo post

TORNA SU