Può una piccola impresa posizionarsi su Google meglio di un grande brand?

seo piccola impresa

Avere un grande brand o sito web istituzionale oppure un cospicuo budget SEO dà alle grandi imprese un vantaggio importante quando si tratta di ottenere i primi risultati di Google; questo non significa che le piccole imprese non possano competere con loro. Ci sono innumerevoli esempi di siti web di piccole imprese molto meglio posizionati su Google di brand molto importanti.

L’errore che molte piccole imprese fanno, e che dà loro quasi nessuna possibilità di battere i loro concorrenti più grandi, è riferito ad una errata scelta delle parole chiave. Ad esempio, una piccola azienda che vende assicurazioni non sarà mai in grado di competere con il proprio sito web con le grandi aziende che operano nel settore per la parola chiave “assicurazione”. Quelle grandi aziende hanno una presenza online molto ben stabilizzata, e staranno sicuramente investendo molto a livello SEO ogni mese, e quindi ci vorrebbero molti anni e molto denaro per una piccola impresa per posizionarsi nei primi posti per quella parola chiave.

Restando al settore delle assicurazioni, altre parole chiave come “assicurazione casa” oppure “assicurazione auto” o “assicurazione sulla vita” saranno sicuramente anche troppo competitive per una piccola impresa di assicurazioni, ma vi sono moltissime parole chiave con 3, 4 o 5 elementi contenenti la parola assicurazione e che ottengono centinaia di ricerche ogni mese, con cui si potrebbe realisticamente cercare di arrivare in prima pagina di Google, specialmente se queste contengono al loro interno la posizione (città, paese o regione).

Per quelle parole chiave più lunghe, più specifiche, vi saranno probabilmente ancora le grandi imprese posizionate in prima pagina. Tuttavia, una piccola impresa può cercare di superarle in un lasso di tempo ragionevole e senza spendere una fortuna, a causa di un motivo importante e che spesso viene trascurato, e cioè che Google classifica le pagine web, e non i siti web.

Google vuole trovare la miglior pagina web per una query specifica di ricerca, indipendentemente dal fatto che la pagina sia su un sito web di una piccola impresa o di una grande e questo fa una grande differenza in termini pratici. Questo significa che per posizionarsi bene per una determinata parola chiave, una piccola azienda non ha bisogno di creare un intero sito web meglio dei siti attualmente in prima pagina per quella parola chiave, ma deve invece creare una pagina web migliore rispetto alle pagine specifiche attualmente posizionate in prima pagina.

Le grandi aziende possono anche avere grandi budget da spendere sui loro siti web, ma non sempre possono creare una pagina approfondita dedicata ad ogni parola chiave relativa al loro settore, il che lascia opportunità per le piccole imprese, anche in settori competitivi. Per essere in grado di approfittare di queste opportunità c’è bisogno di creare contenuti di alta qualità, migliori dei contenuti attualmente in prima pagina, i quali sono strettamente legati alla parole chiave che si vuole posizionare.

Creare questo contenuto non è però l’unica cosa necessaria per far sì di ottenere la prima pagina rispetto alle grandi imprese. C’è bisogno di promuoverlo e farlo conoscere in modo che altri contenuti di altri siti possano linkarlo. E’ di vitale importanza che questo accada perché Google si basa prevalentemente sui link per valutare la qualità di una pagina web.

Non è un discorso che vale per qualsiasi pagina web che abbia il maggior numero di link che puntano ad essa a dargli valore e quindi ad alzare il ranking della pagina poichè è importante anche la qualità di questi backlinks. Quindi per posizionarsi meglio di un grosso competitors per una determinata parola chiave, una piccola impresa fondamentalmente ha bisogno di ottenere più link di buona qualità che puntino alla pagina dedicata sul proprio sito.

Purtroppo non è cosa semplice, in quanto le grandi imprese hanno bisogno di molti meno backlinks per classificare le pagine sui loro siti in quanto hanno già il trust e l’autorità accumulata dai loro siti negli anni, la quale va ad influenzare ogni pagina all’interno dei loro siti. E’ difficile stabilire un numero esatto, in quanto vi sono tante variabili in gioco, ma questo svantaggio significa che una piccola impresa può avere bisogno di acquisire anche il 10-30% in più di link da altri siti web a una pagina del proprio sito rispetto ad una grande azienda, se sono in competizione per la stessa parola chiave.

Ottenere link da siti web di terze parti per il proprio contenuto è quindi la chiave per una piccola impresa se vuole competere con quelle più grandi. Si potrebbe dire che le grandi imprese hanno un vantaggio anche qui, così come gli utenti saranno sicuramente più propensi a rivolgersi a loro, ma questo è vero solo in parte. Le persone hanno maggiori probabilità di finire sui contenuti di siti e brand conosciuti, ma questo solo perché con molta probabilità lo conoscono già.

La gente non sempre preferisce i contenuti dei grandi siti web aziendali. Spesso cercano il contenuto migliore, indipendentemente dal fatto se sia su un sito o su un altro. Ciò che le piccole imprese hanno bisogno di fare è quindi creare non solo i migliori contenuti relativi a una parola chiave, ma anche fare in modo che il contenuto venga visto dalle persone giuste. Chi sono quelle persone? I proprietari di siti web o blog e coloro che sono attivamente coinvolti sui social media.

Per fare questo ci vuole tempo, ma non sempre è necessario denaro. Molte volte è semplicemente necessario sviluppare relazioni con le persone giuste. Le piccole imprese in realtà hanno un vantaggio qui, in quanto possono essere particolari e uniche in un modo in cui le grandi aziende non possono essere e di conseguenza anche le persone hanno una maggiore probabilità di relazionarsi con una piccola attività invece di una grande azienda.

Le persone migliori da contattare per iniziare questo lavoro sono quelle che sono attualmente in prima pagina per la parola chiave per cui ci si vuole posizionare. Se una piccola impresa ha una pagina sul proprio sito che ha il contenuto migliore di una pagina su un altro sito che qualcuno sta già linkando, c’è una probabilità che il sito che contenga questo link preferisca linkare ad un sito di una piccola impresa invece del sito che stanno attualmente linkando. Chiunque abbia un blog o un sito web correlato al settore può essere un buon interlocutore.

Se una piccola impresa è autentica e riesce a creare un rapporto con le persone, allora queste persone, almeno alcune, risponderanno. Le persone rispondono se vengono contattate nel modo giusto, perché è nel loro interesse linkare al miglior contenuto su un argomento. In questo modo aggiungono valore al proprio sito web e migliorano l’esperienza che hanno i loro visitatori.

Questo procedimento di scelta delle parole chiave corrette, creando i migliori contenuti e far sì che il contenuto venga notato dalle persone giuste, richiede tempo e i risultati non sono istantanei, ma funziona e consente alle piccole imprese di poter competere almeno in parte con quelle più grandi. Ogni piccola impresa può fare questo, indipendentemente dal settore in cui opera; ottenere la prima pagina di Google non è sempre impresa impossibile.

Può una piccola impresa posizionarsi su Google meglio di un grande brand?
Vota questo post

TORNA SU